Come pulire il PC

Pubblicato il 14 gennaio 2010 da • Ultima revisione: 8 agosto 2014

come-pulire-pc-computer-desktop

Nestore, mio marito, è appassionato da una vita di tutto ciò che riguarda l’informatica: infatti nella vita fa il programmatore, che per lui è una passione oltre che un lavoro.
Da un po’ di tempo abbiamo insieme deciso di aprire un blog in cui dare consigli su vari campi di informatica, dalle cose tecnicissime che solo i tecnici come lui possono capire, ai consigli pratici e molto molto semplici che gli chiedo per me. Il blog si chiama ReteLab ed è una scuola di blog, oltre che un progetto per mio marito.

Se anche vostro marito è un nerd come il mio, troverà pane per i suoi denti.

Dopo una serie di attentati (mascherati da interventi di manutenzione) che ho fatto al mio PC, ho chiesto a Nex di spiegarmi come si pulisce un PC e soprattutto di scrivermi un guest post per raccontarlo anche agli altri, tenendo conto che parlate con una persona che da ragazza ha rovinato la carrozzeria dell’auto per lavarla con il CIF crema. :mrgreen:

Come pulire il PC

Molti sottovalutano l’importanza di tenere pulito il PC. Una manutenzione regolare invece è essenziale, e non solo per fini estetici, ma perché la polvere può seriamente compromettere il funzionamento di un PC fino a rovinarlo definitivamente.
Non ci crederete, ma se chiedete a qualche esperto di manutenzione, o a chi lavora in sale server, la polvere è la causa di più di metà dei malfunzionamenti dei computer!

Quindi se incominciate ad avere i seguenti sintomi:
– PC diventato troppo rumoroso;
– PC che ogni tanto si blocca o resetta senza motivo apparente;
– avviso di componenti surriscaldati…

e se non avete mai ripulito il PC, è il caso di iniziare con le grandi pulizie!

Innanzitutto occorre distinguere tra computer desktop o portatili.
In entrambi i casi staccate la presa di alimentazione prima di procedere, e lavorate a PC spento!

Pulire un portatile

Se avete un portatile non vi consiglio di smontarlo, a meno che non siate esperte: potreste invalidare la garanzia o fare dei danni. Però la pulizia si può fare tranquillamente, semplicemente avvicinando il bocchettone di un aspirapolvere a tutte le fessure che vedete, soprattutto quelle da cui sembra uscire o entrare aria.
Aspirare regolarmente la polvere aumenta la durata dei componenti, fa consumare meno.

Pulizia di un computer fisso o desktop

Se invece avete un desktop, potete procedere ad una pulizia più accurata. Dopo aver spento ilPC e staccato la presa di alimentazione, aprite il case, e rimanete stupite da quanta polvere c’è!
Rimuovetela tutta con un normale aspirapolvere, usando la bocchetta più sottile che c’è, quella a tubo.
Fate attenzione a non urtare i componenti, passategli solo vicino.
Le ventole possono essere ripulite con un cotton fiocc ASCIUTTO mentre aspirate.

Se fumate in casa la pulizia sarà più difficile, perché tutti i componenti saranno ricoperti da una patina oleosa. In quel caso accontentatevi di quel che si riesce a fare con un pennello leggero o con un cotton fioc; non vi voglio consigliare una pulizia vigorosa perché può essere pericolosa.
Dopo aver ripulito tutto per bene, richiudete e riaccendete il PC.

I test dimostrano che dopo una buona pulizia la temperatura del processore e dei componenti può scendere anche di 10 gradi, facendo risparmiare, inquinando di meno e facendo durare di più il computer, e soprattutto evitando i fastidiosi e inspiegabili blocchi improvvisi dovuti a surriscaldamento della CPU.

Alcuni anziché un aspirapolvere usano un compressore, anche in forma di bomboletta: io lo sconsiglio perché ho paura che anziché rimuovere la polvere la faccia andare in posti nascosti in cui non sarebbe in grado di infilarsi da sola. Inoltre dubito che le lettrici di mammafelice dispongano di un compressore 😉

Per pulire i monitor invece consiglio di utilizzare semplicemente panni in microfibra leggermente bagnati con acqua distillata (o demineralizzata, che è la stessa cosa). La prima passata va data leggerissima perchè altrimenti la polvere presente lascia dei graffietti.
L’acqua del rubinetto non va bene perché lascia aloni.

Altri prodotti, anche dichiarati appositamente come adatti alla pulizia dei display, possono rovinare o rimuovere la patina antiriflesso o addirittura opacizzare il display e rovinarlo definitivamente.
Prodotti come glassex, sgrassatori, eccetera, non sono assolutamente da utilizzare e nella maggior parte dei casi rovinano irrimediabilmente i display.

Per pulire la tastiera utilizzate sempre l’aspirapolvere: basta girarla e aspirare mentre le si dà qualche colpetto.

Pulizia del mouse

Mouse: se ne avete ancora uno con la pallina buttatelo e prendetene uno a infrarossi o laser.
L’unica pulizia che dovrete fare è quella dei distanziatori in teflon sui quali si accumula un po’ di povere e a lungo andare rende impreciso il mouse: puliteli con un fazzoletto di carta e via.
Staccatelo prima di pulirlo per evitare che il raggio vi si diriga negli occhi: non è dannoso ma dà fastidio.

Link: ReteLab.



Commenti

38 Commenti per “Come pulire il PC”
  1. EleVi2008

    Grazie per i consigli,ho subito aspirato per bene il pc e miracolo,nonfa più rumore!!!!

  2. grazie grazie, tutto questo mi ci voleva proprio… e spero tanto che nel blog del tuo adorato maritino possa trovare spazio qualche “dritta” per i non addetti ai lavori, che gioverebbe per evitare un po’ di problemuzzi che ho avuto proprio in questi giorni con virus etc…. Buon lavoro anche a Nex e auguri!

  3. Il mio pc infatti si blocca ogni volta. Io apro e faccio pulizia, e lui va avanti altri 6 mesi, fino alla prossima pulizia. Ottimo post!

  4. volevo solo dire che dalla ventolina del mio portatile è uscito un battufolo di polvere 😯 😯 😯 incredibile!

    Ho provato a leggere il blog di tuo marito ma è troppo tecnico per i comuni mortali :mrgreen:

  5. l’altro giorno, presa da insana passione per la pulizia, mi armo di aspirapolvere (quello per i pavimenti, di quello piccolo non ci siamo ancora dotati). Il pc è di quasi … tre anni fa… quattro? boh. E l’ho pulito (poco) con aria compressa e le salviettine apposite. Be’ insomma, aspiro. In effetti ora le lettere non si incastrano più :mrgreen:
    Peccato che ho… aspirato l’acca! No, non sono diventata calabrese, ma nell’aspirapolvere è finita la lettera h. Sono una frana anche nel pulire il pc però ora funziona bene 🙂

  6. chiara

    CIF crema???!!! sei un mito!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.