Come costruire la pignatta o pentolaccia

Pubblicato il 15 luglio 2009 da • Ultima revisione: 7 agosto 2014

Ooooohhh, questa è proprio una di quelle cose da bambini che mi fanno impazzire di gioia. A parte il fatto che per me fare festa è praticamente una routine, tanto che alla fine noi finiamo per festeggiare per qualunque cosa… per dire: siamo riusciti a festeggiare anche quando ci hanno aperto la macchina ‘perchè almeno non ci hanno fatto danni’.

Certo, non per tutti i festeggiamenti prepariamo la pignatta… ci accontentiamo benissimo di due spritz al campari! :mrgreen:

La pentolaccia o pignatta invece è una di quelle cosine handmade che bisogna proprio imparare a fare per organizzare una bellissima festa di compleanno all’aperto (io dico all’aperto, perchè se avete i lampadari in vetro di Murano, forse forse non è proprio il caso di armare un bambino bendato con un bastone). :lol:

La pignatta è facilissima da preparare, anche se in effetti può essere laboriosa, perchè viene fatta con la carta pesta. Più che altro occorre un po’ di tempo per farla asciugare (prima deve asciugare la colla e poi l’eventuale pittura). Però ne vale davvero la pena: per i bimbi è divertente ed è l’occasione giusta per farli sfogare un pochino su qualcosa di inanimato.

Come si realizza?
Ci sono diversi modi per realizzare una pignatta: dal iù semplice al più complesso.
Si possono usare dei semplici sacchetti di carta, rinforzati con nastro adesivo, oppure delle shopping bags di carta spessa con i manici di corda (quelle che vengono fornite nei negozi di abbigliamento, per esempio).
Si possono usare anche dei sacchetti preparati con della carta crespa pesante, oppure delle scatole di cartone che vengono decorate e rivestite con carta velina o carta crespa (per esempio decorate con tanti fiori di carta crespa colorata).

Come bastone, si può utilizzare direttamente il manico di una scopa (e io eviterei accuratamente di usare un bastone chiodato o di stare a portata di bastone mentre il bimbo prova a rompere la pentolaccia).

La pignatta in cartapesta

La mia preferita è la pignatta in cartapesta: non è difficile da fare, e può esssere comunque un’attività manuale in cui coinvolgere i bambini in un paio di pomeriggi di sole.

Materiali:
palloncini gonfiabili
colla vinilica
acqua
pennelli
carta di giornale

Tagliate la carta di giornale a strisce e immergetela in una bacinella con dell’acqua, in modo che si ammorbidisca.
Preparate una soluzione di colla vinilica e acqua (diciamo 1/5 di acqua, ma comunque il composto non deve essere liquido) e con questa rivestite un palloncino bello gonfio, rendendolo tutto appiccicoso.
Rivestite il palloncino con le strisce di carta di giornale, strizzandole prima di stenderle, e poi copritele bene con il composto di colla vinilica.
Bisogna fare un bello strato di carta e colla vinilica, avendo l’accortezza di lasciare libera l’estremità del palloncino, lasciando uno spazio vuoto sufficiente a infilare caramelle e regalini dopo l’asciugatura.

Quando la carta è completamente asciutta (ci vorranno un paio di giorni, a seconda della grandezza della pignatta), bucate il palloncino con uno spillo facendolo scoppiare. In questo modo avrete una pignatta con un’estremità forata, che servirà per riempirla.

Colorate la pignatta con le tempere, o decoratela con strisce di carta velina o carta crespa, fiori di carta, nastrini colorati… e praticate due buchi laterali per appenderla con una corda resistente ad un’altrezza adeguata (di solito un paio di metri).

In alternativa, se il palloncino non vi sembra abbastanza grosso, potete creare una sfera più grande assemblando due parti lavorate separatamente: trovate un contenitore sferico (una grossa bacinella, ad esempio) e rivestitela di carta trasparente da cucina. Poi iniziate ad attaccarvi le strisce di carta e la colla, e lasciate asciugare. Una volta asciutta, staccate la mezza sfera dalla bacinella e preparatene una seconda.
Quando saranno asciutte, potrete riempirle e unirle insieme usando sempre lo stesso metodo: fogli di giornale e colla vinilica, fermando bene insieme le due parti.

Con cosa riempirla?
All’oratorio la pignatta veniva spesso riempita di farina: io lo detesto, perchè finisce sempre negli occhi e se ti sei messa un vestito carino per la festa, poi diventi uno spaventapasseri.
Io metterei dentro coriandoli, stelle filanti e pezzetti di carta velina colorata, e poi naturalmente tanti dolcetti: caramelle, piccoli pacchi di biscottini, lecca-lecca, liquirizie, sacchettini con confetti, jelly beans e caramelle gommose, sacchettini di pop corn, ecc…
Inoltre, potete aggiungervi anche dei piccoli regalini, che diventeranno dei favors per gli invitati: matite colorate, piccole bambole o gormiti (aaargh!), figurine, gommine profumate, mollette per i capelli, ecc…
Insomma: questo poi dipende dalla vostra fantasia, dalle vostre possibilità e dal tema della festa.

Ci proviamo? :mrgreen:

Link utili:
- Tutorial fotografico su Glue-it.com;
- Disegno tradizionale da stampare su Kidprintables;
- Una pignatta a forma di borsetta;
- Tethered 2 home propone una pignatta in tema Star Wars;
- Istruzioni per realizzare la pignatta tradizionale (la zebra a strisce colorate) in grandezza naturale, su Pinataboy;
- La carrozza di Cenerentola su Detejas;
- Una pignatta di jeans oppure di foglie, su Daily Danny;
- Su Fun pinata party ideas, una carrellata di diverse pignatte da realizzare a mano: a forma di cuore, di cappello da mago, di baule…;
- Una pignatta a forma di papagallo su How Stuff Works.



Commenti

37 Commenti per “Come costruire la pignatta o pentolaccia”
  1. quasimamma scrive:

    Ecco, pensavo già ai compleanni della Gigietta, in momenti come questi mo manca una casa più grande col giardino..

  2. aspirantemamma scrive:

    noo ma poi devi romperla ed è così carina…

  3. Lisa scrive:

    Che bello quello che scrivi all’inizio, sul festeggiare qualsiasi cosa… Sei proprio una mamma felice!!! :D

  4. cristina scrive:

    …io non l’ho mai fatta…non so se voi avete visto mai Paperissima!!! c’è sempre il rischio di prendersi una bastonata :mrgreen:

  5. Claudia-cipi scrive:

    Ma la cartapesta è resistentissima, poi non è che non si rompe?
    O forse quella che facevo io era resistentissima perchè ci mettevo almeno 20-30 strati di giornale?
    La pignatta mi piace, sìsìsì

  6. Francesca scrive:

    ahahahaha compliemnti per lo spirito di fare festa per qualsiasi cosa :gift:
    e bellissima la pentolaccia mi fa tornare in mente le scene da paperissima dove ci rimettono sempre animali o genitori hihihi

  7. Chiara scrive:

    Sei sempre un genio! Ora so cosa inventare per il mio compleanno!!!!!!

  8. carla scrive:

    si la pignatta e’ bella ma perche’ non avete scritto anche come fare la pignatta a forma di cavallo??????? Spero di riuscire a fare la pignatta per il mio compleanno!!! :lol:

  9. laura scrive:

    adoro l’idea della pignatta!!!!!! :heart: per il mio compleanno la faro’ 8) :fortuna:

  10. Marina scrive:

    SIIIII!!
    Ma voi ve la immaginate la pignatta piene di farina e… frantumata nelle vicinanze della mamma dell’amichetto che fa i dispetti al vostro bimbo??!!?? Mi piace!!! …ma vale solo per i compleanni o anche per le altre feste???

  11. laura scrive:

    chi mi dice come si fa una pignatta a forma di teletubbies? nella fattispecie a forema di po anche solo la faccia! :(

    • Laura scrive:

      Beh, in definitiva, basta che fai due mezze metà di una sfera, le riempi con dolcetti e regalini vari e poi le uncolli unendole insieme. Alla fine crei con della carta due piccole mezze lune per fare le orecchie e un riccetto per il centro del capo e attacchi il tutto ricoprendo sempre di colla e carta di giornale. Infine dipingi il tutto con il colore rosso (nel caso di Po) e disegni gli occhi e un bel sorriso. E il gioco è fatto!!! Buon divertimento!

      :perte:

      Laura

  12. Elena scrive:

    Io ne sto facendo una grande a forma di cuore (la forma l’ha scelta mia nipote che ha 3 anni!!)

  13. Alessandra scrive:

    Ne sto preparando una proprio in questi giorni per festeggiare halloween.
    E’ la terza volta che la faccio e ti ringrazio molto perchè l’idea me l’avete data proprio voi.
    Quelle che ho fatto io sono di cartapesta. La prima era per Halloween lo scorso anno. L’ho fatta a forma di zucca. Era bellissima. La seconda per il compleanno del mio piccolo che festeggiava 4 anni. La forma era la testa del Power Renger Rosso.
    E ora ne sto preparando una a forma di Pipistrello per la festa di Halloween che festeggerò sabato prossimo.

    Ancora un grazie infinite a voi dello staff per la meravigliosa idea.
    Ciaoooooooooooooooo

  14. ELENA scrive:

    :piango:Non ha mai costruito un pignatta fino ad ora ma è molto difficile.

  15. Claudia scrive:

    Siii!!! Ci proverò!!! :D Grazie :perte:

  16. Silvia scrive:

    Ma qualcuno poi sà come si gioca? Nel senso quando si rompe la pignatta chi l’ha rotta ha vantaggi carammellosi o tutti i bimbi contemporaneamente si lanciano sul bottino….sai quanti pianti non tutti i bimbi sono educati

  17. Oana scrive:

    Ma io la vorrei fare a forma di pony come si fa?me lo dite? :scus: :mrgreen: :D

  18. vincenzo scrive:

    non so come farla è bellissima :heart: :rosa: :D :ape: :perte:

  19. Laura scrive:

    Una domanda: se invece della carta di giornale si usa lo scottex (come si vede spesso nel programma Art Attack), la pignatta viene più resistente o meno restistente?
    Grazie e complimenti!

    ;)

    Laura

  20. ciccia scrive:

    è una bellissima idea quella della pignatta.
    Mi viene la voglia di mettere le foto delle mie professoresse e allora si che sarei felice !!!!!!!!!! :lol: :lol: :lol: :D :D :D :D ;) ;) ;) ;)

Commenti

Scrivi un nuovo commento oppure clicca su 'replica' se vuoi rispondere a un commento precedente.

:D :? :| 8O :roll: :( ;) 8) :lol: :mrgreen: :heart: :oops: :piango: :occhioni: :fiu: :perte: :scus: :oink: :rosa: :fortuna: :cuore: :gift: :ape: :argh: more »