Macchina del pane: errori di panificazione e ‘trucchetti’ di cottura

Pubblicato il 9 aprile 2009 da • Ultima revisione: 24 ottobre 2017

Non sempre il pane con la MdP riesce alla perfezione, soprattutto i dolci. Molti, dopo un paio di tentativi, si scoraggiano, e abbandonano la panificazione. In realtà basta correggere alcuni piccoli ‘errori’ e soprattutto esercitarsi: così come fare un buon pane a mano è frutto di aggiustamenti, esperimenti e tentativi, anche con la macchina del pane questo è possibile, anche se a mio parere dà meno adito ad errori.

Spesso, a parità di quantità e di procedimento, ad alcuni il pane riesce bene e ad altri meno bene: questo può capitare perchè in casa l’umidità è variabile, e questo influenza il rendimento delle farine, che quindi restano più asciutte o più umide, inflienzando la riuscita del pane.

Per questo motivo occorre, almeno le prime volte, osservare la fase di impastamento ed intervenire correggendo le quantità, appuntandosele per le volte successive.

La panificazione con la MdP è costituita da diverse fasi:
– preriscaldamento: in cui gli ingredienti vengono portati tutti alla stessa temperatura (20-30 minuti);
– impastamento: in cui gli ingredienti vengono mescolati e poi impastati con l’aiuto delle pale (30 minuti). In questa fase di solito la macchina emette un suono che indica il momento in cui inserire eventuali ingredienti aggiuntivi: prosciutto, olive, formaggio, semi vari, cioccolato, frutta…;
– lievitazione: in cui la MdP si scalda e favorisce la lievitazione dell’impasto (90 minuti);
– cottura: la macchina raggiunge la temperatura di circa 180° (circa un’ora).

Alcuni consigli per evitare gli errori più comuni:
– Accertatevi di aver montato correttamente le pale della macchina: se non vengono bene agganciate, non riescono ad impastare bene gli ingredienti, lasciando il pane di una consistenza strana;
– Prima di utilizzare la macchina del pane, provate a panificare a mano almeno un paio di volte: in questo modo si impara a regolare la consistenza dellimpasto e si acquisisce ‘la mano’;
– Rispettate rigorosamente le dosi indicate dalla ricetta, pesando accuratamente gli ingredienti;
– Mettete gli ingredienti nell’ordine corretto: prima tutti i liquidi (acqua, olio, latte…) e il sale. Poi le farine. Infine il lievito in polvere e lo zucchero, a diretto contatto tra loro;
– Durante la fase di impastamento, sollevate il coperchio della macchina per verificare il tipo di impasto: se troppo grumoso o secco, aggiungete acqua tiepida, altrimenti, al momento di tagliarlo, si sbriciolerà; se troppo molle, aggiungete farina, poca alla volta, altrimenti il pane non cuocerà su tutti i lati;
– Prendete appunti: quando modificate una ricetta, aggiungendo ingredienti, cambiando le misure, ecc… prendetene nota sul vostro foglio delle ricette, così sarà semplice, le volte successive, riprodurre un pane di successo;
– Soprattutto per i dolci, verificate la cottura finale: spesso occorre impostare il programma cottura una seconda volta, facendo cuocere il composto ancora per 10-15 minuti;
– Se il pane non lievita, probabilmente l’impasto era troppo acquoso o la dose di lievito va corretta (io uso una bustina e mezza di lievito in polvere LIDL, pari circa a 9gr);
– Se la crosta non diventa abbastanza croccante, aggiungete un cucchiaio di miele.

Link utili:
– Pianeta Donna: la panificazione con MdP.



Commenti

51 Commenti per “Macchina del pane: errori di panificazione e ‘trucchetti’ di cottura”
  1. Pier

    Salve a tutti.
    Sono anch’io un neofita e sto guardando con “doveroso timore” l’elettrodomestico e il suo relativo libretto di ricette.
    Ho letto tutto attentamente è ho letto il vostro utile e interessante forum.
    Ho una domanda:
    Tra tutti i pani proposti, forse il più semplice e’ quello che loro chiamano “pane italiano”, ma nella lista degli ingredienti mi chiede anche 4 g di glutine.
    Cosa significa? Non mi sembra che esista il glutine da acquistare al super, o sbaglio?
    Grazie infinite.

  2. Alessandra

    ho fatto il tuo pane con le olive è venuto una favola ho seguito alla lettera tutto quello che hai consigliato tu. la prossima volta lo farò con i semi di sesamo di girasole e altro . grazie per i consigli veramente preziosi. a me il pane con la macchina del pane viene sempre bene e è buonissimo. certo non dobbiamo aspettarci di avere un pane croccante come il casereccio ma comunque viene bene. io faccio il pane sandwich che mi riesce sempre e piace a tutti

  3. alessandra

    la quantita di lievito che usi di una bustina e mezzo per quanto pane 500 g o un kilo ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.