Gravidanza a letto: come decorare la cameretta senza affaticarsi

Pubblicato il 11 febbraio 2009 da • Ultima revisione: 7 agosto 2014

(foto di Slimmingdown)

Ma chi lo dice che stando a letto non si possa ‘preparare il nido’? E’ vero: non si possono dipingere le pareti, non si può lavare e stirare il corredino, o andare in giro a fare shopping selvaggio… e riconosco che queste sono cose che comunque psicologicamente sono difficili da sopportare, perchè io stessa mi sentivo triste, a non poterle fare.

Però si può rimediare in altro modo! Se vi siete attrezzate con un comodino bello capiente e un tavolino ‘da letto’ a prova di pancione (come raccontato nel post della scorsa settimana), allora siete pronte anche ad affrontare questo secondo step 🙂 Munitevi di materiale vario di cancelleria (e approfittate della vostra condizione per fare tenerezza al vostro compagno e fargli spendere un po’ di soldi… hhiii), di carta e cartoncino, forbici, colla, penne e pennarelli, e anche stoffa, ago e filo (prestando attenzione a non far cadere gli aghi sul letto e non trasformarvi in bamboline vodoo viventi) 🙂

Quando ero bloccata a letto, ho ritagliato, colorato e incollato un sacco di figure e figurine che ho poi utilizzato per decorare i muri, l’armadio e la porta della cameretta di Dafne.

Ho trovato questo sito fantastico, Midisegni, che è una miniera d’oro. E da oggi dovrete assolutamente metterlo tra i vostri preferiti, perchè non ne potrete più fare a meno. Da qui ho stampato delle decorazioni che ho attaccato alla porta, e con cui ci divertiamo un sacco: Dafne, tutte le volte che ci passiamo davanti, ne indica una con il suo dito cicciotto, e io le dico il nome dell’oggetto che rappresenta 🙂 Eccoli qui, i Contrassegni.

Inoltre ho stampato le lettere dell’alfabeto e i numeri, e li ho colorati a matita e ritagliati… per poi metterli su un cartellone che prima o poi riuscirò anche a mostrarvi.

Poi si possono dipingere e confezionare dei quadretti: ricamandoli, oppure, più semplicemente, colorandoli con i pennarelli o le tempere. Questi i quadretti di Slimmingdown:

Quadretti con i colori acrilici
Mi sono innamorata tanto tempo fa di questi quadretti dipinti a mano da Slimmingdown, mamma emigrata in Australia, che attraverso il suo blog racconta la vita divertente e commovente della sua famiglia. (Andatevi a leggere le lunghe lettere che scrive alla figlia, ogni mese, da quando è nata…)

Slim mi ha dato il permesso di raccontare come si realizzano questi quadretti, e di utilizzare le sue foto (tutte le foto presenti sono di sua proprietà). Nei suoi post spiega benissimo come realizzare tutte le ballerine, qui e qui.

Sono quadretti di tela dipinti con colori acrilici. I soggetti sono tratti da alcuni fogli di carta regalo che piacevano a Isa, e che sono stati ‘ricopiati’ e riprodotti sulla tela… oltre che ‘reinventati’ con la fantasia di Slim.

Per rendere più tridimensionali i quadretti, su quelli delle ballerine è stata applicata della porporina in prossimità delle ali:

Ho applicato porporina sulle ali, gemme acriliche e fiori di tessuto (feltro) per lo sfondo della biondina; per lo sfondo della mora invece ho usato dei cuoricini/specchi di plastica, e una gemma acrilica (rubino rosso) a forma di stella per l’anellino.

Io trovo adorabili anche quelli che raffigurano gli animali (sul blog ci sono anche il pulcino e la papera… troppo belli!).

Per finire, il bus. Che a me piace tanto, perchè da tempo mi frulla in testa l’idea di creare le carte tematiche dei mezzi di trasporto, e poi realizzare un cartellone colorato con dei disegni che li raffigurino.

Altri quadretti, con la stoffa:
quadretti e lettere con la stoffa;
lettere di cartone rivestite di stoffa (che io ADORO);
decorazioni con i nastrini colorati;
gufetti che volano sul soffitto.

Con il pannolenci:
decorazioni cucite insieme tipo ‘festone’;
cuscino decorato;
decorazioni appese con le mollette, come se si facesse un ‘bucato’ di giocattoli;
un ‘canvas’ con gli animali della giungla;

Con la carta:
– una parete come un volo di farfalle;
alberi per un bosco incantato;
un metro per misurare l’altezza (tutto da stampare, bello pronto).

E poi, per chi ama cucire, ci sono sicuramente i libri di stoffa:
– un libro con la storia di Babbo Natale;
– un libro che parla della nostra casa;
– un libro con i colori;
– un libro interattivo;
– un libro con gli animali e i cuccioli;
– un libro con i mezzi di trasporto;
– un libro con i numeri

e naturalmente il librino interattivo di Mammafelice! 🙂

Ringrazio davvero Slimmingdown che ci ha mostrato questi lavori meravigliosi fatti da lei… e le auguro tanta fortuna, perchè in Australia adesso non è un buon momento, e nonostante questo lei è stata gentilissima e disponibile.




Commenti

17 Commenti per “Gravidanza a letto: come decorare la cameretta senza affaticarsi”
  1. Veronica

    Sono senza parole!!.ma come fai a trovare tutti questi siti fantastici!?..mi piacciono un sacco questi quadretti e per me che disegno come un uomo delle caverne..l’idea di avere delle linee giuda (e il fatto che si possa ‘scopiazzare’) è una grande gioia! non vedo l’ora di provare!…ma i quadretti acrilici sono dipinti su tela o su cartone rivestito… o qualche altre soluzione …FELICE..?..perchè le tele costicchiano 🙂

  2. Mamma Felice (Mappano) - Ariete
    Mamma Felice
    immagine livello
    Guru
    Mamma di Dafne (10 anni)

    I quadretti di Slimmingdown sonoa realizzati su tela, con i colori acrilici. Spesso le tele sono in offerta al LIDL, e convengono davvero. Comunque secondo me vanno bene anche carta e cartone, magari messi dentro una cornice economica dell’Ikea, per non farli sciupare.

  3. Veronica

    Bene!..allora terrò d’0cchio le tele al Lidl…grazie!

  4. Veronica

    Sbircio subito!..Ma allora la creatività è un vizio di famiglia! :))) son curiosa di vedere cosa combinerà Dafne!!

  5. che bello che bello!!
    ho una voglia matta di preparare la cameretta per la piccoletta in arrivo.

  6. Non ho parole, grazie per questo post!!!

    Le tele qui costano relativamente poco, si trovano nei negozietti “cheap” tipo ONE DOLLAR STORE (tutto a un dollaro, che e’ una gran bufala perche’ costa sempre tutto di piu’) quindi conviene piu’ comprarle che farle.

    Per un’idea in piu’ guardate le stelline nella prima foto: sono fatte con il Das, tagliate con una formina per biscotti, colrate con acrilici, laccate, asciugate e appiccicate al muro con la gommina blu che non rovina la parete e si puo’ riutillizare.

    Buon lavoro a tutti e grazie tante Barbara , il tuo sito e’ uno dei piu’ piacevoli della blogosfera.

  7. compliemnti a Slim e complimenti a Barbara per quello che fai quotidianamente…mi prometti che terrai tutto questo?? è davvero importante tutto quello che fai, si vede la passione e la voglia di condividere, io prima o poi mi stamperò tutto perchè tra qualche anno vorrei usare tutto questo, grazie di cuore!

  8. Sei impareggiabile!
    Ci sono centomila idee qui, è meraviglioso, ci sto sguazzando. Non è mica solo per chi passa la gravidanza a letto, è per tutti! Troppo brava, molto belle le idee di Slimmingdown, che non conoscevo, mi darò da fare nei prossimi giorni! GRAZIE!

  9. Sì, anche a me sorprendi sempre!! ma come fai? complimenti cara sei veramente brava. 🙂

  10. ciao, sono tornata e ti ho fatto un regalino (passa da me!)… devo fare un po’ di aggiornamenti sul blog, sul forum e in un sacco di altri posti… ma ora urge tempo per i preparativi del compleanno della piccola meraviglia… uffa, ma perchè i giorni non li hanno fatti di 72 ore??? baci, polepole

  11. Mamma Felice (Mappano) - Ariete
    Mamma Felice
    immagine livello
    Guru
    Mamma di Dafne (10 anni)

    Grazie ragazze, siete fantastiche!
    Francy, mi son commossa… se muoio prematuramente, consegno il sito a qualcuno che lo mantenga vivo 🙂

  12. Sono sempre piu’ dell’idea che dovrebbero pagarti o che dovresti tenere dei corsi 😛
    Io mi sono innamorata delle decorazioni con i nastrici e con le mollette vista la mia poca vena artistica!!!!!!!!!!!!!!!!

  13. Cinzia

    ma quante ne sai? eccezionale….

  14. @Veronica: non sono affatto creativo, purtroppo, l’unica cosa che so fare è scrivere e programmare: però ho una sensibilità per l’arte e mi piace studiare la tecnica degli artisti 🙂
    Tutta la mia esperienza creativa risale alle elementari, quando al doposcuola una maestra fantastica ci insegnava ogni giorno cose nuove, e tante le ricordo ancora! sbalzo su rame, incisione su linoleum, burattini di cartapesta, collage, timbri, telaio, e un sacco di altre cose, tutte condensate nei pomeriggi del doposcuola!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.